CHI SONO

immagine di raffaele di pinto fitness coach
Raffaele Di Pinto
Personal Trainer e Fitness Coach

Vi diranno che non siete abbastanza, non fatevi ingannare, siete molto meglio di quello che vi vogliono far credere!

La mia storia

Ciao!

Ho scritto questa biografia per un unica ragione. Quale? Semplice: le uniche persone a cui in genere concedo attenzione, sono quelle  di cui mi fido e che sento di conoscere personalmente.

Non esiste niente di peggio di un estraneo che ti prende di mira e ti propina offerte di qualsiasi genere. 

Ascolta. La conoscenza da sola non ti aiuterà ad avere successo con il tuo programma di allenamento. Perché? Semplicemente perché c’è davvero troppa informazione sparsa in maniera caotica li fuori, così tanta da far andare in saturazione chiunque. Quindi, oltre ad ottenere informazioni, è necessario che tu sia in grado di ottenere tali informazioni da una fonte affidabile.

In altre parole …

Qualcuno di cui ti fidi!

Tenendo presente questo, lascia che condivida con te qualcosa in più di me, in questo modo non sarò solo un altro nome sullo schermo del tuo computer. 

Perché lo faccio? Perché sento sul serio di avere accumulato parecchia esperienza sul campo e ho intenzione di mettere a tua disposizione diverse strategie che potrebbero facilmente cambiare la tua vita. Ho intenzione di far del mio meglio affinchè tu ne tragga giovamento, affinchè tu legga i miei messaggi e impari queste strategie.. e soprattutto, molto più importante, affinché tu

Le metta in pratica!

Ho iniziato la mia avventura nel fitness intorno il 2000, era il mese di Aprile, all’epoca lavoravo presso un’azienda che produceva parti per auto per sopravvivere. Fino ad allora la mia passione era il calcio, ed il fitness, l’allenamento con i pesi, lo facevo solo per aumentare la mia forza. Portiere e sportivo da 10 anni, ho avuto anche discreti risultati riuscendo a giocare nelle giovanili con un giovane campione di nome Fabio Grosso che poi in seguito divenne campione del mondo nei mondiali del 2006, ma non sono mai sul serio riuscito a vivere di questo e sfondare. 

E così piano piano ho iniziato ad abbandonare il calcio (che tanto mi aveva dato nonostante tutto) ed a dedicarmi più frequentemente ad allenamenti in palestra al fitness ed alla costruzione del mio fisico, per poter diventare un bodybuilder e fare gare nazionali ed internazionali.  

Di certo non ho fatto la mia prima gara dopo 1 mese. In tutta onestà, non ho ancora fatto nessuna gara di bodybuilding. 

Invece mi ci volle circa un anno e mezzo prima di riuscire a vedere  risultati di trasformazione del mio allora fisichetto. 

Ho provato decine di sistemi di allenamento. Ricordo di aver iniziato subito con allenamenti pesanti, ma partii in quarta, in maniera del tutto svirgolata e senza criterio. 

Come un pò tutti quelli che iniziano in questo settore e non avendo un bravo istruttore ad aiutarmi, comprai un prodotto online su come allenarsi da casa o in palestra per aumentare la massa muscolare e definire il proprio fisico e l’autore la faceva sul serio troppo facile. 

Il fatto è che non funziona cosi c’è una curva di apprendimento e di memorizzazione che il tuo fisico necessità prima che migliori e faccia il salto di qualità, purtroppo all’epoca non lo sapevo. E così ho speso 200 euro in un programma di allenamento senza ottenere alcun risultato

Comunque non mi arresi. Non mi importava, ormai questo tipo di attività mi aveva preso da dentro, non era solo cuorisità, era lo stimolo di un opportunità reale. il sogno di tutti, la possibilità di non farsi prendere più in giro per il proprio aspetto fisico, l’opportunità di mettere su qualsiasi vestito senza problemi, guardarsi allo specchio e finalmente piacersi, più autostima, più sicurezza nei rapporti sociali, più forte. 

E così l’entusiasmo mi mantenne molto ricettivo. E mi rialzai …IMMEDIATAMENTE.

Ma non mi arresi!

E così ho pensato di aumentare le mie conoscenze..

… Iniziai a collezionare centinaia di prodotti (video, audio, coaching, ebook e quant’altro), di ogni tipo e salsa e.. anche così, nonostante abbia completato e assorbito fino all’ultimo granello ogni cosa…

ANCORA NON AVEVO QUEL FISICO GROSSO E DEFINITO CHE DESIDERAVO!!

Iniziai a credere di essere assolutamente negato, ma un certo punto mi accorsi dove stava il problema. E alla fine mi arresi. Perché il problema non ero affatto io.. 

…Infatti avevo impiegato 3 anni della mia vita prima di capire che tutti i miei sforzi e i miei studi fino ad allora erano stati completamente inutili…

Si perché avevo capito la teoria, ma nessuno mi aveva preso per mano, e aiutato a metterla in pratica sul serio..

Il problema di tutti i grossi “culturisti” è che ti spiegano cosa fare, ma poi ti devi arrangiare da solo per capire concretamente “COME” farlo….e soprattutto non ti dicono che per avere un certo fisico hai bisogno di usare sostanze vietate e dopanti.

E io ero stanco di ricevere le informazioni in pillole, e soprattutto non volevo usare sostanze dopanti. 

Ma il fatto è che questi esperti facevano leva sulla mi principale debolezza, che era poi quella di molte persone come me. 

Infatti, ero sempre alla ricerca dell’ultimo “trucco” fantascientifico per creare un fisico da urlo in breve tempo e con poco sforzo, camuffato da “sistema miracoloso”  (chi non lo desidera?)

E ogni volta sembravano pronti a offrirmelo..

Poi la svolta…

Accade quando uno dei miei Più grandi maestri (uno dei pochi) un giorno mi disse:

“Non cercare di diventare un grande body builder come fanno gli altri che usano sostanze dopanti.. invece costruisci il tuo miglior fisico naturale dando costanza negli allenamenti migliorandolo ogni giorno un po’ di più fino a quando tutto il lavoro che avrai fatto rimarrà per sempre in quanto costruito naturalmente ed in salute ottimale.

Inizia ad insegnarlo agli altri, in quanto in giro ci sono migliaia di persone che vogliono stare bene con se stessi ed il proprio fisico in salute, non prendendo assolutamente come esempio certi tipi di stereotipi di fisici. Aiuta le persone a trovare la loro migliore versione di se stessi sia fisica che morale.

RILEGGI QUESTA FRASE QUI SOPRA!

Dietro c’è tutta l’essenza di come aiutare le persone.

Quell’affermazione cambiò la mia vita!

Per cui il primo e più importante insegnamento che ho imparato è stato di non sprecare il mio tempo nel tentare di “rieducare” le persone ad accogliere bene un prodotto o servizio; è molto meglio andare direttamente da persone che hanno effettivamente bisogno di essere aiutate con quel prodotto o servizio.

E cosi a un certo punto mi sono chiesto, ok che cosa so fare bene adesso?

Avevo conseguito diploma di Istruttore e Personal Trainer e Tecnico Alimentare, avevo imparato a creare schede di allenamento per il dimagrimento e per mettere massa, ormai sapevo come renderli efficaci, le avevo provate sulla mia pelle e fatto provare a miei amici ed amiche. Avevo fatto i compiti, ma ancora non avevo superato il primo esame. 

Ho subito colto l’occasione, non dovevo rieducare le persone, dunque ho iniziato a offrire servizi di questo tipo a chi ne aveva bisogno, ma a prezzi migliori, nella palestra dove mi allenavo. Ho iniziato a fare consulenza di personal Trainer e Coach.. E incredibilmente i primi clienti arrivarono. 

Era però troppo poco!

La fatica infatti non era per nulla ripagata dalla mole di lavoro assurdo di cui mi facevo carico, oltre all’altro lavoro in azienda che portavo avanti e così abbandonai l’attività di consulenza e mi presi una pausa di riflessione.

Il problema è che io in effetti odiavo lavorare alle dipendenze di altri, sia in palestra che in azienda, non riuscivo ad esprimere tutte le mie potenzialità e la mia creatività, a fare test e trovare i meccanismi adatti per aiutare i clienti a raggiungere il loro obbiettivo.

Preso da questa “OSSESSIONE” di capire i meccanismi per portare a risultato il 100% dei miei clienti, fui allontanato da tutti e dal proprietario del centro fitness e rimasi solo.

Ma nonostante questo, arrivò anche la crisi del 2008 che colpì anche l’azienda in cui lavoravo e quindi di lì a poco fui mi licenziato, rimasi senza lavoro all’età di 30 anni.

Lungo il percorso a un certo punto finii i soldi, e per campare fui costretto a fare lavoro interinale a contratti di 15/30 giorni per volta in giro per le aziende nei dintorni della mia città, dove c’era solo sfruttamento in quanto palese che avevano bisogno di lavoratori, ma ti tenevano sulle spine con mini contratti per poterti sfruttare meglio. Purtroppo, il fitness e la palestra caddero nel dimenticatoio.

Ormai era sempre più evidente che il fitness era diventata la mia più grande passione, e allo stesso tempo, capivo che se avessi voluto fare questo lavoro a tempo pieno e seriamente, presto o tardi avrei dovuto lasciare anche il mio secondo lavoro al pub.

Il fatto è che non ero ancora forte a sufficienza da potermelo permettere, i guadagni online arrivavano, ma non avevo sufficiente indipendenza finanziaria da poter mollare il resto. Avevo bisogno di portare il pane a casa.

Questo fino a che non mi sono imbattutto in..

…Un super lavoro nel mondo del fitness!

Di li a poco accadde l’impensabile..

Nell’estate del 2011 ero senza lavoro, e speravo di trovarmi un lavoro che mi piacesse davvero, nel mondo dello sport e del fitness. 

Mi chiamò il proprietario del Centro Fitness che ho sempre frequentato fin da ragazzo,dicendomi che era intenzionato di chiudere la palestra perché aveva deciso di trasferirsi in un’altra città, ma prima di fare questo voleva cercare qualcuno che la rilevasse per non far sparire questa realtà nella mia città che aveva creato con tanto amore e passione e mi chiese se io ero intenzionato a riprendere in mano la sua attività.

In poche parole mi stava vendendo la sua palestra, ormai da vent’anni sul mercato.

Lì per lì rimasi pietrificato, non sapevo nemmeno lontanamente come si gestisse un centro fitness, avevo sempre fatto il dipendente, e poi l’investimento in termini di denaro erano ben consistenti, si qualche cosa da parte avevo, ma non bastava.

La cosa spettacolare è che stavolta però potevo realizzare il mio sogno di fare un lavoro indipendente e che a me piaceva, non dovevo reinventare tutto in quanto la palestra era già pronta ed avviata!

Non ci misi tanto a decidere, dopo un breve consulto con i miei genitori ed aver coinvolto anche i miei due fratelli ad entrare a far parte della società, riuscendo a trovare i fondi necessari, decisi, decidemmo di acquistare la nostra prima palestra.

Fu la mia prima grande soddisfazione.. ma non durò molto.

Ecco perché…

Purtroppo io volevo rivoluzionare l’idea del fitness e volevo aiutare ed offrire prodotti a persone che realmente ne avevano bisogno, persone in sovrappeso, obese fuori forma che avevano una forte necessità di dimagrire e di rimettersi in forma e riprendere la propria vita in mano ..

…ODIAVO invece i culturisti che gridavano e buttavano i pesi a terra!

Invece la palestra che avevo prelevato era frequentato nella maggioranza da tutte queste persone che sbattevano pesi gridavano sputavano sugli specchi e che puzzavano . Quindi mi sono detto devo cercare di cambiare assolutamente tipologia di utenti in questa palestra.

E così iniziai timidamente ad applicare delle nuove strategie per cercare di attirare nuovi e potenziali clienti, tuttavia la prima volta fu un fallimento completo..(tanto per cambiare)

Il problema che le persone, soprattutto le donne che avevano bisogno di rimettersi in forma e di dimagrire, non sarebbero mai venute in una palestra dove c’erano super-fisicati, semplicemente perché si sentivano a disagio.

E così ho provato a  fare di testa mia…

Creai un progetto ed un percorso di dimagrimento basato sull’allenamento con i pesi chiamandolo “Meno Grasso in 90 giorni”.

Il primo progetto purtroppo fu un disastro totale.

Mi ero lanciato in una nicchia dove le persone che provengono dall’esterno, coloro non frequentano una palestra avevano ed hanno il timore che con i pesi si diventa enormi e muscolosi e questo lo pensano soprattutto le donne.

Ma non era per nulla facile produrre materiale e informazioni da far conoscere alle persone.

Nel giro di un nulla semplicemente persi il controllo della situazione e il risultato fu un duro colpo… una botta difficile da digerire..

Quindi…… Decisi che volevo mollare tutto…

Ma prima di gettare la spugna, un pensiero nella mia testa si insedio…

“Raffaele, preferisci tornare a fare il magazziniere?”

No, per la miseria!! NOOOO…

Credimi, anche se non ne presi atto subito, quel fallimento mi servi.
Avevo imparato un’altra importante lezione.

E come sai..

Le persone prima di acquistare qualcosa da te hanno bisogno di conoscerti e di fidarsi, hanno cioè bisogno di trovare in te elementi di “assonanza” con cui si rispecchiano. Se questi elementi mancano… non concludi nulla! E’ matematico…

Soprattutto le persone hanno bisogno di sentire che tu non sei lí solo per svuotargli il portafogli, vogliono sapere cosa ti interessa di loro sul serio…

Questo è quello che mi é accaduto… ma imparai la lezione, e così..

Comunque sapevo che avevo del potenziale. Del resto avevo accumulato davvero molta esperienza.. e in relativamente poco tempo. 

Dunque come ho risolto la questione?

Giunsi a una conclusione. Se dovevo preparare delle strutture di allenamento  e completare un percorso efficace, allora dovevo iniziarlo e prepararlo e completarlo in un unica seduta, dall’inizio alla fine. 

Ricordo ancora l’insegnamento di uno dei miei mentori.. 

  • Concentrati a dare 1 soluzione a 1 problema specifico.. ma evita di scrivere a pezzi.. prepara tutto di getto, subito, in questo modo risulta tutto più fluido. Si sente la freschezza dell’informazione… non farai due palle per l’utente… anzi lo terrai in sospeso e si entusiasmerà a seguire i tuoi percorsi..”

E così feci..

Ho scritto il tutto in un unica botta! In più mi affiancai a due aziende partner nel settore del dimagrimento e sviluppai dei protocolli di allenamento specifici per il dimagrimento, ma ancora più specifici per il dimagrimento localizzato, in punti come pancia gambe e glutei. 

Se ci penso, ho impiegato 2 anni prima di sviluppare questo programma mirato per persone che hanno delle grosse necessità di dimagrire e rimettersi in forma… ASSURDO!

Completato il prodotto, lanciammo un progetto nella nostra città ai primi 100 più veloci ad un prezzo accessibile e con una durata di 8 settimana. Il Progetto lo chiamammo “Addio Pancia”.

Fù un vero successo ottenemmo oltre 80 nuovi iscritti ed il bello fù proprio che erano tutte persone che non frequentavano centri fitness e che volevano iscriversi al progetto” Addio Pancia” per testarne l’efficacia… 

Dopo 4 settimane di misurazioni su pancia e controllo peso avevo dei risultati incredibili, una media di meno 8cm di girovita ed una media di chili persi di 3,3 kg.

Pubblicai tutto sulla pagina ufficiale face book della palestra, risultati, foto, premiazioni e celebrazioni, fu il delirio più totale! 

Dal quel giorno le persone iniziarono a fare la fila per iscriversi nella mio centro e soprattutto arrivano persone in target ai servizi che offriamo, cioè persone che vogliono perdere peso dimagrire e tonificare. Stop.

Adesso io e il mio staff, siamo considerati i numeri uno del settore fitness per il dimagrimento, in quanto ci occupiamo di fare solo questo da oltre 10 anni, e come penserai ormai i culturisti di vecchio stampo nel mio club sono spariti.

Ma comunque quello fu il vero inizio. Infatti ora sapevo che potevo creare percorsi e programmi di dimagrimento! E sapevo che ero capace di creare prodotti. Non mi sentivo più un fallito, non ero affatto spacciato! Poi con il tempo ne lanciai altri che tuttora danno risultati veramente ottimi.

E così mantenni la posizione in quel mercato, curando le persone e via via personalizzando programmi ad oc per ogni utente partendo dalle basi del dimagrimento localizzato, ottenendo risultati eclatanti. Alcune persone sono riuscite a perdere anche 70 kg in un percorso entusiasmante e ricco di soddisfazioni.

E’ stato un viaggio che mi ha cambiato totalmente

Mi ha fatto diventare una persona migliore. Ho superato i miei timori, le mie paure, le mie debolezze lungo il percorso, e così ora ho più fiducia in me stesso. Ho anche imparato a gestire il fallimento.

E, soprattutto, ho imparato ad aiutare gli altri

Molte persone sono convinte che il Fitness non serva a nulla. Ho aiutato le persone a diventare persone migliori a volersi  bene, sia fisicamente che mentalmente, maggiore autostima, rapporti sociali, rientrare in un vestito, tornare a fare shopping ecc ecc.

Potrei raccontare tante storie, tante esperienze ma l’ultima nasce proprio nel periodo del lock- down a Marzo quando siamo stati obbligati a chiudere.  Decido avendo più tempo disposizione di non abbandonare in primis i miei clienti ed iniziare a divulgare le mie conoscenze e le mie tecniche uniche per il dimagrimento ad altre persone che fino ad allora non mi conoscevano, lanciando i miei servizi di coaching e personal trainer anche online.

Per dare supporto a quanti desiderano raggiungere un obiettivo importante con sacrificio ma con la consapevolezza di avere un coach qualificato al proprio fianco, un sostegno nei momenti duri che si presenteranno, un motivatore per tutte quelle volte che penserete di non farcela… Ma ce la farete come ce l’hanno fatta Cristina, Gabriele, Antonietta ecc.

Anche questo è vero. Ma è una parte di verità, l’altra parte nessuno la racconta.

Le persone non sanno che vengono tenute nell’ignoranza di proposito. Non sanno che credendo che con un semplice allenamento fatto da l’ultimo guru apparso online o in tv, ed un alimentazione, magari senza carboidrati, possano dimagrire e che poi riprendono chili con interessi.

Il percorso è facile ma non è semplice, se no si ha qualcuno al proprio fianco ad indicare la strada e tutte le problematiche da evitare per arrivare a destinazione il più velocemente possibile e senza fatica.

Certo, forse fare attività fisica a molti potrebbe non piacere, forse è uno “strumento” “troppo ostico, noioso, troppo tecnico, forse poco creativo”, ma dobbiamo imparare a farla se vogliamo migliorare la nostra vita.

Non abbiamo scelta. Questa è la dura verità.

Ci sono sempre quelli (la gran parte) che vedono solo un lato della medaglia, bella o brutta che sia. E poi ci sono quelli che vedono entrambi i lati.

Ora se tu vuoi liberarti devi conoscere entrambe le facce, il TAO, se invece vedrai sempre e solo una faccia, allora non potrai MAI combattere quello che ti sta distruggendo alla radice

Nel corso della mia vita ho fatto l’imbianchino, l’idraulico, il parcheggiatore, il magazziniere, l’operaio, ma nessuno è mai venuto da me a dirmi; “hey Raffaele il modo in cui hai avvitato quel bullone ha cambiato la mia vita…”.

Mai!

Invece molte persone con cui sono entrato in contatto e che hanno seguito i miei percorsi e programmi  mi hanno scritto, dicendomi che le informazioni le mie consulenze i miei allenamenti hanno cambiato la loro vita, e che le hanno rese persone migliori.

Per cui ti dico questo: oggi so che questo viaggio mi sta conducendo verso la mia meta, verso un modo di essere perfettamente congruente con ciò che sono e ciò che voglio. E sono convinto che chiunque debba seguire questa traccia dentro se…ad ogni costo! Anche se le difficoltà iniziali sembrano insormontabili, anche se le persone penseranno che sei pazzo..

…ne vale sempre la pena. Credimi il gioco vale lo sforzo!

E se me lo chiedi, se io dovessi rifare tutto da capo, rifarei tutto nella stessa identica maniera

Raffaele Di Pinto

VUOI ESSERE FELICE?

Inizia a cambiare oggi stesso la tua vita, inizia a rimettere quel vestito, inizia a guardarti di nuovo allo specchio, inizia ad amarti di nuovo, richiedi adesso una consulenza gratuita. 

logo
Raffaele Di Pinto Fitness Coach Dimagrimento e Tonificazione ©2021 tutti i diritti riservati policy privacy /cookie policy